Feeds:
Articoli
Commenti

Random #267

A volte sembra che debba scatenarsi la tempesta.

E invece voltiamo le spalle e lei solo ci lambisce

per poi sparire dietro i monti all’orizzonte.

Spezzone #43

Il cielo era di un azzurro fresco, celeste appena lavato.

Si capiva che aveva piovuto e che dopo il temporale era stato ripulito.

Spezzone #42

Era a metà del sentiero, musica sparata nelle orecchie e pensieri in continuo turbine nella testa.

A malapena guardava dove metteva i piedi, tanto era concentrato.

Avanzò ancora di qualche metro e nella calma della giornata estiva un profumo di camomilla inaspettato e assordante, lo svegliò di soprassalto come una porta che sbatte mentre stai dormendo.

La normalità

non sarà più

normale.

Random #266

Strano avere le vertigini.

Strano sentire quel formicolio allo stomaco tipico delle montagne russe.

Strano percepire così intensamente la mancanza di qualcuno che non è,

non è mai stato e chissà se mais sarà, parte della tua esistenza.

Le persone sono come le poesie:

per capirle veramente

non devi spiegarle

ma immergerti in esse.

Il passato è una nave

che devi lasciar salpare.

Spezzone #41

Come il sole si nascose dietro l’altura,

l’aria, da tiepida e invitante,

diventò improvvisamente fredda e tetra,

quasi pungente.

Random #265

Inseguo i tramonti

per dare ad ogni giorno

un valido motivo

per togliermi il fiato.

Random #264

Vorrei avere passioni forti e incontrastate a pervadere la mia essenza. Saper parlare di musica o essere un’esperta di cinema. Ma non sono nulla di tutto ciò. Costanza e determinazione sono un fardello troppo pesante, sotto il cui peso la mia schiena si incurva senza lasciarmi respiro.